Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/158

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
126


penisola: nell’acque di Francia il così detto Borneur, che si estende ancora considerevolmente; e chi conta i bassi fondi e i banchi del mare delle Indie? Per conoscere meglio queste montagne piatte del mare, accennerò ancora che ordinariamente sopra di esse tutti i pesci del circondario si affollano. L’acqua su di esse è sempre fredda, e la profondità intorno a loro non si misura con nissuno scandaglio.

I Danesi sogliono chiamarle Haubröen o sia ponti del mare, oppure Storeggen. Lungo la costa della Norvegia, in distanza di 4 miglia, ed in altri siti, di la e i4 miglia, esistono tali montagne piatte. Dappertutto intorno ad esse lo scandaglio di 200 a 300 tese non è stato capace di scoprire la profondità che le circonda; i banchi stessi sono coperti solamente di dieci in dodici piedi di acqua, ed in quanto alla pesca sono assai importanti ai Norvegesi, poichè nella grande profondità non si potrebbero prendere i pesci, e le reti non vi potrebbero essere tirate. Questi banchi facilmente sono distinti dall’occhio pratico per mezzo delle onde corte, le quali rapidamente seguono l’una dopo l’altra. Ciò nasce dalla poca