Pagina:Kant - Geografia fisica, 1807, vol. 1.djvu/8

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
xii

Subordinate sono le cognizioni, le quali riunite sotto un’idea vengono da un principio determinate. In questa maniera esse formano un sistema, e questo solo produce scienza.

Ogni scienza è fondata o sull’esperienza, ed allora dicesi empirica; o è dedotta dalla ragione, ed allora si chiama razionale.

Le scienze razionali producono la perspicacia; e questa è tanto più profonda, quanto più ci avviciniamo alle prime cognizioni fondamentali, ed ai principi semplici, necessarj e generali; l’impero di questi principj è fissato, e la scienza è completa. Le scienze empiriche danno erudizione: questa in alcuni polistori è arrivata fino a gradi maravigliosi, ed i suoi limiti si estendono ancora continuamente da tutt’i lati1.

  1. Un matematico distinto nella sua scienza, o un filosofo teorico, non si chiamerà erudito ma perspicace. li filosofo pratico si chiamerà saggio. Gli eruditi propriamente detti (in omni scibili versatissimi) che col loro sapere abbracciano quanto giammai fu insegnato ed imparato, non furono punto ammirati pel loro sapere o pel loro spirito, essi non possederono