Pagina:L'edera (dramma).djvu/36

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ne con la scusa di celebrare tutte le Madonne di Sardegna!... E ho fatto il mio dovere, io!

agitandosi.

Sono stato soldato.... Ho servito il Re!.... Sono stato in Crimea!... Vedete questa medaglia? ... È mia!... Me la sono meritata combattendo! ... Guardatela... e specchiatevi!

tossisce, mostrando la medaglia.

Donna Rachele

correndo a dargli da bere.

Calmatevi!... Vi fa male inquietarvi così!

Ballore.

Voi, Zio Zua, siete stato un brav’uomo.... e noi tutti vi ammiriamo.... Ma non tutti possono essere come voi!

Zio Zua

più calmo.

Io non parlo per te!... Se ti sei divertito, non hai rovinato la tua famiglia... Tu sei ricco.... ma non butti il tuo danaro dalla finestra.... Ci sono, invece, altri... non ricchi... che han voluto fare come te.... e han finito col mandare in rovina....

Don Simone

incollerito.

Voi volete parlare di Paulu!... Lasciatelo


— 26 —