Pagina:L'elemento germanico nella lingua italiana.djvu/56

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
28 bandiera — bandire.

recente nelle lingue neol. e forse non risale più indietro del sec. 13º; giacchè bl. band-us-um schiera, compare appunto a quell’epoca. Tm. Bande truppa del pari che ing. band d’ug. sig. è tolto dal rom. Der.: bandista.

Bandiera, drappo legato ad un’asta dipintovi entro le imprese dei capitani (Villani, Boccaccio). Risp.: sp. bandera, prov. bandiera, baneira, fr. banniére d’ug. sig. Immediatamente riproduce bl. banderia dim. di bandum il quale ultimo sotto Banda2 abbiamo già visto usato da Procopio e da P. Diacono in senso di “segnale, vessillo”, e quel bandum s’era poi formato da got. bandva, bandvo segno. Il bl. oltre a banderia presenta anche banderium, banera-ria-rum-nearium-banora. Notevole che banderia-rium offre anche il senso di “coorte di 500 soldati”, analogamente a Banda2. Però nelle lingue neol. non penetrò q. signif. Il Mackel accanto a got. bandva segno pone un * ban d’ug. sig. che conservossi in bl. bannum segno, afr. ban bandiera, prov. auri-ban bandiera dorata, afr. baniere, prov. baneira, e i vb. prov. banejar, afr. banojer sventolare, svolazzare. Der.: bander-ajo-ese-uola; imbandierare.

Bandire, pubblicare per bando, proscrivere, esiliare (Fra Giord., Villani, Maestruzzo). Risp.: afr. banner baner bannir, fr. bannir, prov. bandir d’ug. sig. La base è una rad. ger. ba con signif. di “parlar alto, annunziare pubblicamente” che risale a idg. bha riflessosi anche in gr. φά-σχω, φη-μί, l. fa-ri dire. Questa rad. ger. ba con forte specializzazione di senso mediante l’aggiunta di nn formò vb. ger. * bannjan, da cui aat. bannan, mat. bannen, anrd. banna comandare sotto minaccia di pene, citare, proscrivere, esiliare. Sin dal 596 troviamo in Francia in bl. banivimus presso Childeberto, venuto da abfr. bannjan; ma le forme bl. bannare imbannare, afr. banner baner risalgano ad aat. bannan. Il Diez per spiegare l’it. bandire prov. bandir partì da got. * bandvjan; al che il Mackel oppone che da bandvjan sarebbe venuto un rom. * bande-