Pagina:La Donna e il suo nuovo cammino.pdf/47

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

come viene educata la donna alla vita 37


contrasto di certe leggi e di certe convenzioni: urgevano nuovi bisogni. La macchina, l’industria trasformavano il lavoro femminile. E nella società si produceva il fatto reale dell’esistenza di una quantità di donne che, nell’impossibilità materiale o morale di far consistere la soluzione del problema della loro vita in un ipotetico matrimonio, per risolvere altrimenti quel problema, in tutti gli ostacoli s’imbattevano, in tutte le contrarietà, create da un passato troppo in opposizione con i nuovi loro bisogni, con le nuove aspirazioni.

Queste speciali condizioni della donna sono venute nei tempi moderni, per forza di eventi, a metterla collettivamente a contatto con nuovi disagi, con nuove lotte che meglio ribadiscono le altre sue più elevate aspirazioni di ordine morale, intellettuale, spirituale sentite da un più ristretto numero di anime d’eccezione.

Si svolgeva così l’ineluttabilità di un destino più forte di ogni ostacolo umano che portava la donna a questa nuova stazione del cammino morale sociale della sua storia.


Lo spirito della donna ha oggi innanzi a sè un vasto orizzonte di elevazione, ma la sua coscienza, se pure aperta a nuovi sensi di responsabilità e di dignità, è ancor troppo aggrovigliata nei reticolati — per usare un paragone di dolorosa attualità — di un passato troppo dissimile che ne intralcia il libero sviluppo verso la sua forma più perfezionata.

Bisogna tenere presente che l’ascensione sociale ed umana si compie attraverso l’educazione questo strumento intellettuale morale spirituale che invigorisce le nostre possibilità, che dell’io esteriore e materiale esercita e suscita gli elementi superiori a foggiare i segni