Pagina:La Sacra Bibbia (Diodati 1885).djvu/974

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

La grazia salutarc. FILEMONE. Raccomandazioni, saluti 8 Parlar sano, irreprensibile; acciocche r awersario sia confuso, non avendo nulla di male da dir di vol". 9 Che i servi sieno soggetti a’ propri signori^, compiacevoli in ogni cosa, non contradicenti; 10 Che non usino f rode, ma mostrino ogni buona lealta; acciocche in ogni cosa onorino la dottrina di Dio, Salvator nostra ^ Ln grazia salutaremanifestata a tutti, e cio che essa insegna. 11 Perciocche la grazia salutare di Dio e apparita a tutti gli uomini; 12 Ammaestrandoci che, rinunziando alr empietk, e alle mondane concupiscenze, viviamo nel presente secolo temperatamente, e giustamente, e piamente®; 13 Aspettando la beata speranza, e V apparizione della gloria del grande Iddio, e Salvator nostra, Gesu Cristo/, 14 II quale ha dato se stesso per noi^, acciocche ci riscattasse d’ogni iniquita, e ci purificasse per essergli un popolo acquistato in praprio, zelante di buone opere’^ 15 Proponi queste cose, ed esorta, e riprendi con ogni autorita di comandare. JSTiuno ti sprezzi. Q RICORDA loro che sieno sog§;etti

  • ’ a’ principati, e alle podestk «; che sieno

nbbidienti, preparatiad ogni buona opera ’; 2 Che non dican male di alcuno; che non sien contenziosi, 7na benigni, mostrando ogni mansuetudine inverso tutti gli uomini’". 3 Perciocche ancora noi eravamo gia insensati, ribelli, erranti, servendo a varie concupiscenze, e voluttk; menando la vita in malizia, ed invidia; odiosi, e odiando gli uni gli altri ". 4 Ma, quando la benignita di Dio, nostro Salvatore, e il suo amore inverso gli uomini h apparito; 5 Egli ci ha salvati; non per opere giuste, che noi abbiam fatte"; ma, secondo la sua misericordia, per lo lavacro della rigenerazione, e per lo rinnovamento dello Spirito Santo ^; II quale egli ha copiosamente sparso sopra noi, per Gesii Cristo, nostro Salvatore*..,. 7 Acciocche, giustificati per la grazia d’esso’", siam fatti eredi della vita etema, secondo la nostra speranza. 8 Certa e questa parola, e queste cose voglio che tu afFermi; acciocche coloro che hanno creduto a Dio abbiano cura d’attendere a buone opere. Queste sono Ic cose buone ed utili agli uomini. 9 Ma fuggi le stolte quistioni, e le genealogie, e le contese e risse intorno alia legge; conciossiach^ sieno inutili e vane. 10 Schiva l’uomo eretico, dopo la prima e la seconda ammonizione*. 11 Sapendo che il tale 6 sovvertito e pecca, essendo condannato da se stesso. Baccomandazioni particolari; saluti. 12 Quando io avrb man dato a te Artema, o Tichico *, studiati di venire a me in Nicopoli; perciocche io son deliberato di passar quivi il verno. 13 Accommiata studiosamente Zena, il dottor della legge, ed Apollo "; acciocche nulla manchi loro. 14 Or imparino ancora i nostri d’attendere a buone opere per gli usi necessari, acciocche non sieno senza frutto. 15 Tutti quell i che sono meco ti salutano. Saluta quell i che ci amano in fede. La grazia sia con tutti voi. Amen. EPISTOLA DI S. PAOLO APOSTOLO A FILEMONE. Soprascritta, saluti e ringraziamenti. 1 PAOLO, prigione di Gesii Cristo", e il fratello Timoteo, a Filemone, nostro diletto, e compagno d’opera; 2 E alia diletta Appia, c ad Archippo^ nostro compagno di milizia, e alia cniesa che e in casa tua ^; 3 Grazia a voi e pace, da Dio Padre nostro, e dal Signor Gesu Cristo. 4 Io rendo grazic all’Iddio mio^ facendo sempre di te memoria nelle mie orazioni; 5 Udendo la tua carita, e la fede che tu hai inverso il Signore Gesu, e inverso tutti i santi; 6 Acciocche la comunione della tua fede sia efficace, nella riconoscenza di tutto il bene che e in voi, inverso Cristo Gesii. " 1 Piet. 2. 12, 15; 3. 16. * Ef. 6. 5, ecc. 1 Tim. 6. 1, 2. ’" Mat..>>. 16. Fil. 2. 1.5. <* Giov. 1. 9. Rom. 5. 1.5. 1 Tim. 2. S— 6. " Rom. 6. 19. 1 Tess. 4. 7. 1 Piet. 4. 2. / Eb. 9. 28. 2 Piet..3. 12. y Gal. 1. 4; 2. 20.» Ef. 2. 10. 1 Piet. 2. 9. * Rom. i;5. 1. 1 Piet. 2. 18, 14. ’ Eb. 13. 21. ’"Ef. 4. 81. Col. 3. 12. "Ef. 2. 1, 3. 1 Piet. 4. 3. " Rom. 3. 20. Gal. 2. 16. Ef. 2. 8, 9. P Giov. 3. 3, 5. Ef..5. 26. 1 Piet. 3. 21.? Fat. 2. 33; 10. 45. "" Rom. 3. 24. * Mat. 18. 17. Rom. 16. 17. 2Tess. 3. 6. 11. 2 Giov. ver. 10. 11. ’ 2 Tim. 4. 12, e rif. «Fat. 18. 24, e rif. «Ef. 3. 1; 4. 1. * Col. 4. 17. y Rom. 16. 5, 1 Cor. 16. 19. * Ef. 1. 15, 16. 96tj