Pagina:Le avventure d'Alice nel paese della meraviglie.djvu/151

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

falsa-testiggine. 135

erano guardati da soldati che doveano cessare di servire d’archi al giuoco, e così in meno di mezz’ora, non c’erano più archi, e tutt’i giuocatori, eccettuati il Re la Regina ed Alice, erano guardati e condannati nel capo.

Finalmente la Regina lasciò il giuoco, tutta sbuffante ed anelante, e disse ad Alice, “Hai veduto la Falsa-Testuggine?”

“Nò,” disse Alice. “Non so neppure che sia la Falsa-Testuggine.”

“È quella con cui si fa la minestra di falsa Testuggine,” disse la Regina.

“Non ne ho mai veduto, nè udito parlare,” soggiunse Alice.

“Vieni dunque,” disse la Regina, “ed essa ti racconterà la sua storia.”

Mentre andavano insieme, Alice sentì che il Re diceva a voce bassa a tutt’i condannati, “Fo grazia a tutti.” “Oh, ne son lieta!” disse fra sè Alice, perchè sapete, la nostra fanciulla era mestissima vedendo tanta gente condannata a morte dalla Regina.