Pagina:Le avventure d'Alice nel paese della meraviglie.djvu/173

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

de’ gamberi. 157

soltanto “Vieni!” e scappava più lesto, mentre il vento portava sempre più debolmente alle loro orecchie l’eco fuggevole delle parole soavi e malinconiche: —

Canto all’Astro di sera;

Canto la tua bon — ta ci — vile — Zuppa!