Pagina:Le avventure d'Alice nel paese della meraviglie.djvu/75

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

consigli d’un bruco. 59

“Chi siete voi?” disse il Bruco.

Questa domanda non invitava troppo a una conversazione. Alice rispose con un pò di timidezza, “Davvero io — io non saprei dirlo ora — so almeno chi ero quando mi levai questa mattina, ma d’allora in poi temo essere stata scambiata più volte.”

“Che cosa mi andate contando?” disse il Bruco con voce austera. “Spiegatevi meglio!”

“Temo non potere spiegarmi,” disse Alice, “perchè non sono più me stessa, com’ella vede.”

“Io non vedo,” rispose il Bruco.

“Temo che non mi sarà dato di spiegarmi più chiaramente,” soggiunse Alice con modo assai gentile, “perchè io non so capirla neppur io dopo essere stata mutata di statura tante volte in un giorno, ciò confonde davvero.”

“Non è vero,” disse il Bruco.

“Bene, forse non se n’è ancora accorto,” disse Alice, “ma quando ella sarà mutata in crisalide — e ciò le accadrà un giorno, — e poi diverrà farfalla, ciò le sembrerà un pò strano, non è vero?”



F 2