Pagina:Le ferrovie economiche d'Europa.djvu/122

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
116


rotaje da l,m50 a soli 1,m067 fra le faccie interne. Con questo scartamento ridotto, si costrussero dapprima dallo Stato le due linee da Trondhjem a Storen e da Harnar a Grundsett; più tardi lo Stato stesso costrusse quella di Dramman, non per anco ultimata: di queste tre linee esporremo i particolari più recenti.

I.

Linea Grundsett-Hamar.


Dalla riva orientale del lago Miösen a 150 Chilom. al Nord di Cristiania, si diparte questa ferrovia che termina a Grundsett attraversando un terreno incolto ed una popolazione scarsa molto e povera: però sta in esercizio tutto l’anno, anzi a partire dal 1.° gennajo p. p. si fanno due treni al giorno, mentre prima se ne faceva uno solo. Questa strada può avere un migliore avvenire se per essa passerà la grande linea del Nord, che deve riunire Cristiania a Trondhjem. È lunga chilometri 39,2, e fu aperta allo esercizio nel 1862.

Finanze. — La vera spesa totale, quantunque non tutta applicata all’utile costruzione della linea, ascende a L. 2,264,408 (ritenuta la specie di Norvegia in L. 5,70).

Gl’introiti furono in totale pegli anni 1864 1865 1866 rispettivamente di L. 104,065 87,216 85,300 E le spese di esercizio • 86,965 84,571 90,800

L’impresa va dunque molto male in quanto a interesse.

Costruzione. — Nella anzi accennata spesa di costruzione è compreso un ponto oltre Elverum, che venne poi abbandonato dalla ferrovia, essendosi presa un’altra direzione; dedotto questo, la parte effettivamente in esercizio costò solo L. 49,100 al chil. comprese 3 locomotive, 8 vetture e 50 vagoni.

Il corpo stradale è largo 3,m80 sotto la massicciata la quale