Pagina:Le ferrovie economiche d'Europa.djvu/131

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

125


Riporto L.

66,257 72,642 Grasso, olio e simili 3,375 3,443 Riparazioni di tutto il materiale mobile 8,082 11,485 Manutenzione di via. — Capo assistente 1,925 ) 24,904 id. — Basso personale 32,345 ) Siepi, sgombro della neve e fossi...

5,150 10,408 Lavori ai ponti 1,390 1,816 id. alle stazioni 4,120 6,546 Sgombra-neve a vapore ed altri attrezzi 4,387 4,508 Danni pagati 207 495 Uniformi al personale 2,175 1,958 Spese diverse 787 3,087 Somma L.

130,200 141,292

A. Stören, capo linea, vi sono tre impiegati e tre manovali; nelle stazioni intermedie vi è un solo individuo, ma durante il passaggio dei convogli è assistito dal personale di questi, che a tale uopo si mantiene piuttosto abbondante, nel modo descritto pella linea precedente.

È evidente che così con un uomo di più al convoglio, se ne risparmia uno in ognuna delle stazioni di transito.

Paga del capo di stazione intermedia L. 800 o poco più all’anno.

A Stören L. 1250. A Trondhjem L. 1800 e non si va più oltre.

Il provento dei viaggiatori forma circa una metà degl’introiti totali; essi pagano cent. 8,3 — 5,8 — 2,9 rispettivamente per le tre classi e per chilom. Le merci ordinarie pagano secondo la seguente formola.

1 / 2.* 3. * 4. * Classe 94 (fi,0 X 0,265 n) id. 94 (3,0 X 0,132 n) I id. 94 (2,5 X 0,111 n) id. 94 (2,0 X 0,088 1»)!

m essendo il percorso espresso in chilom. Il risultato esprime l’importo in centesimi di lira per ogni tonnellata e per l’intero percorso.