Pagina:Leopardi - Operette morali, Gentile, 1918.djvu/219

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


r - 155 — trailo in tratto. Lascio il primo punto, cioè la varietà ; che forse non è di minore nocumento alla gloria dei filosofi o degli scienziati appresso ai loro posteri, che appresso ai lloro posteri, che appresso ai contemporanei. Ma la muta¬ bilità delle scienze e della filosofia, quanto pensi tu che 5 idebba nuocere a questa gloria nella posterità? Quando per inuove scoperte fatte, o per nuove supposizioni e congetture, lo stato di una o di altra scienza sarà notabilmente mutato da quello che egli è nel nostro secolo ; in che stima saranno tenuti gli scritti e i pensieri di quegli uomini che oggi in IO

essa scienza hanno maggior lode? Chi legge ora più le

opere di Galileo? Ma certo elle furono al suo tempo mira¬ bilissime; né forse migliori, né più degne di un intelletto sommo, né piene di maggiori trovati e di concetti più nobili, si potevano allora scrivere in quelle materie. Nondimeno 15 ogni mediocre fisico o matematico dell’ età presente, si trova essere, nell’una o nell’altra scienza, molto superiore a Galileo. Quanti leggono oggidì gli scritti del cancellier Bacone? chi si cura di quello del Mallebranche? e la stessa opera del Locke, se i progressi della scienza quasi fondata 20 da lui, saranno in futuro cosi rapidi, come mostrano dover essere, quanto tempo andrà per le mani degli uomini? i Veramente la stessa forza d’ingegno, la stessa industria e fatica, che i filosofi e gli scienziati usano a procurare la propria gloria, coll’ andare del tempo sono causa o di spe- 25 gnerla o di oscurarla. Perocché dall aumento che essi recano I A varietà, — 2 AMF minor — AM filosofi e — 5 A filosofia — 9 A secolo, — 13 A mirabilissime — 16 AMF della — 24 A fatica 24 AM proccurare — 25 AMF andar 10 gli scritti di quelli che — I 1 grido? — 12 gli scritti — 12-13 mara- vigliose, al suo tempo — 13-14 degne né piene — maggiori e più nobili trov. e conc. si potevano — 17-18 ai Galileo — 18 l-^gouo *1. — Can- , cellier 19 Chi — 25-26 causa di spegnerla. — 26 cagionano I I