Pagina:Leopardi - Operette morali, Gentile, 1918.djvu/387

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


altri al L. di aver mescolato linguaggio proprio e linguaggio allegorico. Serve questa mistura a generare il sorriso con cui egli vuole filosoficamente guardare la vita. Pag. 32, 6 - Perché corre la Morte ? Non ha tempo da perdere coi morti, e d’altra parte pare agli uomini per solito che essa giunga sempre troppo presto. Pag. 32,8 . A contemplazione, modo arcaico: per riguardo della. Pag. 32, 9 - Come se la morte potesse morire! Si conserva sempre lo stesso tono scherzoso. Pag. 32, 21 - Cfr. V Oltonieri, cap. V, pag. 193 a LUCREZIO, V, 1275: Sic Oolvenda aetas commutai tempora rerum, | QuoJ fuit in pretio, Ut nullo denique honore : | Porro aliud succedi!, et e contemtibus exit, | Inque dies magis appetitur, floretque repertum \ Laudibus, et miro est mortales inler honore. Pag. 33, 11-15 • Cfr. Dial. di Tristano e di un Amico, pag. 289; A un vinc. nel pallone, 14-29; Pensieri, n. CIV. Pag. 33, 18 - Cfr. Ad Angelo Mai, 4: « A questo secol morto *. Pag, 34,3 - Cfr. Amore e morte, 98-109 (riferiti nel Proemio pag. L). Pag. 34,4-5 - ORAZIO, Od. Ili, 24: Non omnis moriar, multaque pars mei vilabit Libilinam. Pag. 34,22 - Il tuo stato, il tuo regno. Cfr. Amore e morte, 101-3. PROPOSTA DI PREMI FATTA DALL'ACCADEMIA DEI SILLOGRAFI. Pag. 35,2 - Siili (ffiXXoi) si dissero dai Greci certi componimenti di carattere satirico e mordace ; e il pia famoso sillografo fu Timone di Fliunte (3° sec. a. C.), autore di tre libri di Siili. Pag. 35,4 - Instituto, proposito. Pag. 35,9 - Poeta illustre: è detto per ironia? Chi sia questo poeta, e se sia esistito, non è noto ai commentatori. Pag. 35, 15 - Cfr. Palinodia, 48: « Tanto la possa | Infin qui de’ lambicchi e delle storte, | E le macchine al cielo emulatrici | Crebbero, e tanto cresce¬ ranno al tempo che seguirà ». Pag. 36, 7 - Giacché è noto che più volte sulla fine del sec. XVIII e nei primi decenni del seguente si tentò di costruire dei paragrandini, come i parafumini; movendo dal supposto di Alessandro-Volta, che attribuiva orìgine elettrica anche alla grandine. Pag. 36, Il • Ingegno, macchina. Pag. 36, 19 - Cfr. Palinodia, 190: « Però, se nominar lice talvolta | Con proprio nome il ver, noi altro insomiua | Fuor che infelice, in qualsivoglia