Pagina:Leopardi - Operette morali, Gentile, 1918.djvu/396

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Nettuno irato contro il loro padre. Ifigenia fu sacrificata in Aulide per pro¬ piziare i venti alla navigazione dei greci contro Troia ; Codro di Atene e Meneceo di Tebe si sacrificarono per la patria; e cosi tra i romani Marco Curzio e Publio Decio Mure. A q. 1. nell’ autogr. una postilla marg. rinvia a

  • MEURS, t. I, pag. 651 -2 ; PORCELLINI, in Menoeceus ; ClC. Tuse. I, 48 ».

Alceste volle morire per il proprio marito Admeto : donde la tragedia Alceste di Euripide e l’Alceste seconda di V. Alfieri. Pag. 79, 13 - Poiché il mito attribuiva ad Epimeteo la formazione delle varie specie di animali. Pag. 79, 17 8 - PLOTINO Enn. II, lib. Ili, cap. 18: eì U.Í) TQCÜT« (t* xaxx) ry, àTeXèç àv vjv rò 7tav. Pag. 79, 23 - Celebre dottrina esposta da G. Leibniz, filosofo prussiano ( 1646-1716) nella sua Teodicea ( I 7 10), e volta in satira da Voltaire nel roman¬ zetto spiritoso, ma molto leggero, Candide ou V Optimisme. Quale però fosse precisamente la fonte del L. apparisce dalla postilla marginale che è nell'auto¬ grafo a questo punto : « BUHLE, Stor. d. filos. Mil. 1828, t. 3, pp. 200-1,206 ». Pag. 80, 22 - Nella Zib: sotto la data 10 genn. 1821 : « Non si è mai letto di nessun antico che si sia ucciso per noia della vita, laddove si legge di molti moderni, e vedi il Suicidio ragionalo di Buonafede. Nè perchè questo accade oggi massimamente in Inghilterra, si creda che questo fosse comune in quel paese anche anticamente, senza che ne rimanga memoria., La disperazione o scoraggimento della vita in genere, 1' odio della vita come vita umana, non come individualmente e accidentalmente infelice, la miseria destinata e inevitabile alla nostra* specie, la nullità e noia iuerente ed essen¬ ziale alla nostra vita.... non è mai entrata in intelletto antico nè in intelletto umano avanti questi ultimi secoli » (II, 19). Pag. 80,26 • Il suicidio infatui era punito in Inghilterra, poiché si f apriva un processo contro il morto sospetto di aver posto fine da sè alla sua vita; e te risultava il suo proposito deliberato di suicidio, il cadavere era condannato a esser trascinato per le vie, con la faccia a terra, appeso a un trave e poi buttalo in un letamaio; e i beni confiscati. V. la nota del Della Giovanna a q. I. 1 Pag. 81,5 - « Questo fatto è vero » avverti l'autore a q. I. in una nota della 3* edizione. E giustamente il Della Giovanna ha in proposito ricor¬ dato un fallo narrato dallo ilorico SMOLLETT nella sua Storia d'Inghilterra (lib. IX c. 5) e dal leopardi conosciuto o attraverso il racconto riferito nell’ Encyclopédie di Diderot e D’Alembert (t. XV, s. Suicide) o nel Dictionnaire philosophique di Voltaire (uri. De Caton, du Suicide), dove si legge: « Ri hard Smith en 1726 donna un étrange spectacle au monde pour une cause fort difeiénte. Richard Smith ¿.tait dégoûté d' ¿tre réellement tosse ria....