Pagina:Leopardi - Puerili e abbozzi vari, Laterza, 1924.djvu/16

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
10 i. puerili

     Dai sommi poli eterei
il tuono strepitoso
muggisce con orrisono
fragore spaventoso;
     45per il sulfureo folgore
ardere il ciel giá sembra;
e ognuno ha fredde e gelide
le palpitanti membra.
     Ma lo sconvolto pelago,
50alzando i suoi spumanti
flutti nembosi e torbidi,
assorbe i naviganti;
     e poppa e prora vedonsi
infrante galleggiare
55e vele e sarte e gòmene
per l’oceáno errare.
     I venti alfin s’acchetano
e la tempesta altèra,
torna mugghiando a chiudersi
60nella magion sua nera.


7

LA MORTE DI SAULLE

(1810)


     Vinto Saulle? il trionfante, il forte,
il vincitor di mille schiere e mille,
cui vide il campo ostile
grondante in faccia di onorate stille?
5di cui sperimentâr l’alta possanza
il forte Noas e gli ammoniti altèri?
lui che possenti e fieri
popoli assoggettò, che ognor si vide
di replicati allori ornati e cinto,
10sconfitto ei cade, inonorato e vinto?