Pagina:Luigi Barzini - Al fronte (maggio-ottobre 1915).djvu/9

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


PREFAZIONE.


Questo libro, che rispecchia gli aspetti della nostra guerra nei primi quattro mesi del suo svolgimento, dagli ultimi giorni di maggio agli ultimi giorni di settembre, è il frutto di vari periodi di residenza al fronte. Ma è stato partecipando al viaggio dei corrispondenti dei giornali nelle zone di operazione, viaggio durato quasi cinque settimane, che l’autore ha potuto raccogliere la materia essenziale del volume.

La pagina con la quale egli concludeva sul Corriere della Sera i resoconti di quella lunga gita e riassumeva il senso delle cose vedute, viene ad essere anche una specie di commento del libro stesso, ne compendia il significato e ne delinea il carattere. Essa ci appare come la prefazione più naturale del lavoro, e la riproduciamo qui. Mettiamo all’inizio quello che fu scritto alla fine. Del resto la prefazione è sempre l’ultima cosa che si scrive di un libro. Essa è un epilogo che si finge programma.