Pagina:Manuale di economia politica con una introduzione alla scienza sociale.djvu/382

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
372 la popolazione [§ 25-28]

a scemare. Veramente tale conclusione trascende molto da ciò che si può trarre dalle premesse. Le leggi empiriche, come la presente, hanno poco o Nessun valore oltre ai limiti pei quali furono riconosciute vere.

26. Maggiori variazioni si osservano per certi paesi, per esempio per l’Inghilterra, e sempre nel corso del secolo XIX, riguardo alla parte inferiore a h b della curva. Questa si adagia molto meno sulla retta h k della minima entrata indispensabile per la vita.

27. Se alla forma della fig. 54 sostituiamo altra Fig. 57.forma in cui la parte molto schiacciata si ha per retta addiritura, avremo una curva c l b, che coincide con quella data dalla statistica; e la parte inferiore b k a, per la quale vi mancano notizie sarà sostituita dalla retta s b, la quale corrisponde ad una entrata o s minima, che si sostituisce alle entrate minime reali le quali stanno tra o a ed o s,

28. Ciò posto, se si ammette che, come è seguito per parecchi popoli nel secolo XIX, il genere della curva b l c non muti e varino solo le costanti, si ha la seguente proposizione:

1.° Un aumento dell’entrata minima; 2.° una diminuzione della disuguaglianza delle entrate (§ 24), non possono avere luogo, congiunte o separate, se non accade che il totale delle entrate cresca più rapidamente che la popolazione.