Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/212

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search






Prima sintesi

CLASSE DI LUSSO E TERZA CLASSE

Il palcoscenico è diviso in due parti: alla sinistra dello spettatore l’interno del salone da pranzo della classe di lusso che mediante la sua vetrata perpendicolare alla ribalta guarda i tetti della cucina dell’equipaggio, le altre costruzioni del ponte di terza classe a prua. Nel salone da pranzo due tavole in primo piano. Alla prima il comandante Palumbot GiacoIone e Gilberti, alla seconda Wull, Pallanti e Dorville.

In secondo piano, ad una tavola grande, mangiano artisti e artiste con le risate tuonanti e i gorgheggi smorfiosi e i pedali delle voci costose. Troneggia in mezzo a loro la signora Aurora Carmen. Appartata è una piccola tavola dove mangia silenziosamente S.A. Simonetta di Spagna che durante la prima sintesi è creduta ed è chiamata da tutti la signora Roule.

Alla sinistra dello spettatore in fondo all’altare odoroso degli antipasti, arrosti e pesci dominati dai coltelli lucenti dei tagliatori. Due paraventi a specchi separano questo centro di rifornimento dalle tavole dei mangiatori.

Tramonto equatoriale velato da vapori oceanici.


211