Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/240

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

S.A. Simonetta

Credo che me lo permetterà. Buon giorno. Buon giorno a tutti.

Primo passeggero

Le consiglio di scendere in cabina. Il tempo peggiora. Il vento è forte. Quasi butta a terra. Noi ci ritiriamo.

Il passeggero si allontana e tutti scendono per le scalette. Il ponte rimane vuoto intorno a Sua Altezza Simonetta ritta, assorta, la faccia rivolta alla prua.

Gilberti

avvicinandosi indeciso e inquieto:

Buon giorno, Altezza. Mi permette di tenerle compagnia?

S.A. Simonetta

Buon giorno. Grazie. Volentieri. Però si ricordi che non sono mai sola.

Gilberti

Lo so.

S.A. Simonetta

Lei lo sa veramente? Lei mi comprende?

Gilberti

Si. La comprendo e sento che la sua passione religiosa si slancia verso Dio, armata di fari intelligentissimi. Non sono capace di dire ciò che penso. (Un silenzio) Il mio cuore capisce tutto di lei... Tutto! No! Non capisco, non riesco a capire il.suo odio per la vita... La vita a me sembra bella, tanto bella!


239