Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/253

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

1ª voce

dal motoscafo invisibile:

E perché signor comandante?

Palumbo

Ordini superiori.

2ª voce

E la sanità?

Palumbo

Non posso ricevere nessuno a bordo. Stiamo tutti benone. Buon giorno.

Giacalone

Ah! Ah! Ah! Ha fatto una smorfia l’ufficiale... Il motoscafo se ne va.

Palumbo

Tanto meglio. Non voglio dare spiegazioni.

Gilberti

durante questo dialogo è stato ritto dietro il comandante, con una agitazione mal repressa di tutto il corpo. Appena Palumbo si volta egli con uno sforzo dice:

Comandante, ho bisogno di parlarvi subito.

Palumbo

Parla, caro Gilberti. Paria! Ma come sei stralunato, pallido! Non hai dormito? Cosa hai? Ti senti male?

252