Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/255

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Giacalone

al parapetto del ponte di comando:

Cosa vuole quella barca piena di preti? Sì, si, non sono maschere, sono dei veri preti!

1ª voce

dalla barca dei preti:

Signor comandante, avete a bordo Sua Altezza Simonetta di Spagna?

Palumbo

con ira sporgendosi al parapetto:

Non ho Altezza a bordo.

1ª voce

dalla barca dei preti:

Possiamo salire?

Palumbo

No, in carnevale non amo le barche di malo augurio... Attenti alle eliche. Scostatevi! Per Iddio, scostatevi!

La coffa di ferro che pende sospesa alla catena del braccio metallico di una gru automobile gira lentamente sulla testa del comandante. Contiene negri e negre camuffati da pezzi di carbone, balle di cotone e pappagalli giganteschi.

Gumkoko

balzando dalla gru al parapetto del ponte di comando scoperto:

Comandà, mia moglie negra è sempre allegra! Stanotte ha partorito una Fiat! Beviamo. Comandà!

254