Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/326

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Floflò

sta per seguire Musoduro e Perlina, ma bruscamente si ferma, li guarda uscire, chiude la porta e si libera del camuffamento da mendicante:

No! No! No! No! Ah! (Lungo sospiro di soddisfazione. Si avvicina alla toletta ne accende le candele, si specchia, ravvia i capelli) Che caldo!(Si veste)

Il tenente Ramleh

Si può? Sono il tenente Ramleh della polizia intemazionale!

Floflò

Aspettate! Un momento! Mio Dio! Che seccatura! Venite per la perquisizione?

Tenente Ramleh

Si, signora, e anche...

Floflò

Ebbene entrate, entrate, ma per carità, fermatevi. Mi stavo svestendo. Potete visitare. Guardate nell’armadio. Tutto, tutto è aperto.

Tenente Ramleh

Meno voi!

Floflò

Volete scherzare? Le perquisizioni sono cose serie.

Tenente Ramleh

ad un poliziotto che entra dietro di lui:


325