Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/354

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search








Quarta sintesi

IL SEGRETARIO DELLO SCRITTORE CELEBRE

Muro tempestato da molte forme diverse del nome Applausi.

Il segretario

nella buca, emergendo fino alla cintura, scava con la zappa. Ad un tratto si ferma e mostra al pubblico un pitale istoriato:

Devo scavargli una fossa capace e degna!... Non tarderà a morire... poiché è maturo per la gloria! Volete sapere cosa faccio di questo pitale? E’ il pitale di Mario Applausi. Vi pare nulla? Pitale prezioso. Avrà presto un valore incalcolabile! Sono da trent’anni il suo segretario e posso dirvi che tutti i pitali non si rassomigliano. Quello di Applausi è sonoro e pieno di belle rime. Analfabeti! Si! Analfabeti! Se aveste letto le sue poesie avreste la curiosità del come, del quando. Io ho notato tutto. I suoi calli! Perché si sbottona il Pantalone a tavola sotto il tovagliolo. Come e perché è avaro. Cosa fa a letto con sua moglie. Perché e con chi lei tradisce lui. Le forme e le dimensioni di questo pitale mi servono di

23


353