Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/478

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Quarta sintesi

IL LAGO DELLE TROTE

Terrazza di ristorante elegante sul lago delle Trote. A destra una siepe di piante e fiori la separa dal pontile del battello. A sinistra troneggia il barman fra altari di bottiglie e macchine di caffè espresso.

Imprecisi

a Sottili che lo segue dice sbuffando:

Ma dove s’è cacciato il Seduttore di treni? Correva col suo specchio come un raggio di aurora sul mare. Mi aveva promesso di farmi vedere la nuova strada... D’altra parte volevo evitare mia moglie in agguato alla finestra. Mi avrebbe agguantato coi suoi sguardi a gancio e tirato su in casa per la cosidetta colazione di bile. Meglio cosi! Mangeremo qui. Sono stanco. Questi tre?... O quattro?... Li abbiamo fatti a passo di corsa?

Sottili

Caro Imprecisi, sareste per caso preso dalla malattia della precisione?

Imprecisi

In realtà tutto si sbriga da sé. Ora il macchinista del diretto comanda la mia stazione. Ad Austerlitz la Vittoria si


477