Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/506

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Le sposine

lentamente:

Viva il capostazione.

Imprecisi

Vieni con noi!

Gli sposini

lentamente a Imprecisi:

Vieni con noi! (A Rara) Vieni con noi!

Rara

sdegnosa:

Preferisco il treno dei Suicidi pieni di rivoltelle bombe e veleni. Ne voglio scegliere due, neri neri veramente neri, tutti affumicati dalla morte vicina! Li utilizzerò nei miei pranzi e nelle mie feste da ballo, come eccitante a godere...

Il suicida

Ho la voce buia tutta a guizzi viola. Sono il Nero neeero! A sua disposizione, Bellissima Lei è indispensabile alla nostra velocità verso la morte.

Rara

No! No! (Squadrandolo) Lei suicida?! Macché! Troppa pancia!

Il suicida

E piena di ragioni nere per morire! Venga con noi.


505