Pagina:Matilde Serao Il ventre di Napoli.djvu/108

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 100 —


offrì e andò a fare il servizio per la povera puerpera. La moglie del fornaio divise il suo letto con la puerpera: e il fornaio dormì sopra una tavola per dieci giorni, avendo per cuscino un sacco. E quella miserella piangeva di emozione, ogni volta che baciava suo figlio.