Pagina:Melli - La Colonia Eritrea (1899).djvu/109

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 83 —


Anche il Comando locale marittimo di Massaua, che viveva quasi autonomo alla dipendenza del proprio ministero, fu attratto nell’orbita e sotto la suprema autorità del Governatore, cambiando nome con quello di Stazione Navale del Mar Rosso (regio decreto 8 dicembre 1892).

Ma ciò che più importava a Baratieri era di avere a sua disposizione un bilancio unico speciale per la Colonia, onde poter esplicare la propria azione governativa senza aver bisogno di ricorrere ad ogni momento pei relativi fondi a tre ministeri (esteri, guerra e marina), e dal 1 luglio 1894 ebbe anche quello (regio decreto 18 febbraio 1894).

Con tale nuova creazione il Governatore assumeva la gestione diretta di tutti i proventi e le spese di carattere coloniale, con facoltà di disporne a proprio talento secondo il bisogno e sotto la esclusiva dipendenza del Ministero degli Esteri.

Concentrata così in sè ogni autorità politica e militare sulla Colonia, ed emancipatala quasi amministrativamente dalla madre patria, Baratieri si diede a coordinarne ai propri intenti tutto il funzionamento.

Per la diramazione del potere governativo, oltre all’ufficio del governatore donde emanava la suprema volontà, furono istituiti un Ufficio Politico Militare sopraintendente a tutti i servizi politici e militari della Colonia; specie di Gabinetto dell’interno, degli esteri, e della guerra, ed al quale fu preposto il capitano Salsa; un Ufficio Centrale Amministrativo inca-