Pagina:Memorie della Accademia delle Scienze di Torino, Tomo XXIX.djvu/508

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
92 monumenti geroglifici

di Socai-1, ma v coperto da un elmetto di forma particolare ornalrfdel solito serpentello. (fig. 3.) Di un elmetto di qucsla medesima’ forma e pure coperto il capo di una testina in marmo di un re Egizio, chc io indino a credere essere pure il ritratto dcUo stesso gran re. Ai due lati e sul davanti del Irono sono scolpite due statuine, quclla della diritta e il ritratto di suo figUo chc lo ama Amonhc, ((jg. 4- «) la sinistra quella della grande regina sposa chc lo ama, (fig. 4- b) il cui nome cjuaalunque non sia ivi espresso, tuttavia si sa p.er altri monumenli cliiamarsi Jri. Sulla spalla destra e il rartello prenome, l’ altro suUa spalla sinistra, i quali ripcluti pure nella leggenda posta sul davanti, (fig. 5. a) e prolungata lungo il grembiale, portano il solito nome di (Re Sate approvato dal Sole) {amato da .Vwone Ramse.s) (fig. 5. A c.) Li stipiti e l’ architrave di legno di un Ipogeo, coperti d’iscrizioni geroglifiche incavate nello stesso, e poscia dipinte a più colori, portano il nome ed i titoli del re Ramses in due distinti cartelli ripetuti, unitamente agli altri suoi liloli, ed al nome del defiuilo die vi era sepolto. Questo prezioso monuraento quando sia restituito alia prislina forma, e ritornati i color alia naturale vivacita, verra certaniente annoveralo tra i migliori e pill curiosi pezzi de’ quali e dovizioso il nostro Regio Museo. Clie poi con questi cartelli posti sopra le accennate sculture, la statua deir Universita, e gli altri moniunenli del Reale Museo si abbia avuto di mira d’ indicare il medesimo re Ramses o Scsostri, e che si debbano credere condotte a fine ai tempi di questo re concjuistatore anziche a quello di alcun altro tra i Faraoni, i quali portarono lo stesso nome, fia manifesto dall’ esame del cartcUo prenome die accompagna ognora quello col nome proprio del re. Imperciocche nelja guisa stessa che i re Lagidi vennero contradistinti coi titoli o prenomi di Soler, FdaddJ’o, Evergete, Epifune, Filopatore, Filometore; cosi, ed in maniera analoga vennero distinti e chiamati i re Fanioni, dai quali e anzi probabile assai che ne derivassero la costumanza i Lagidi, che altri si chiamo approvato dal Sole, altri da Ainone, quegli amato di Fta, questi di