Pagina:Memorie storiche del Santuario di Castelleone.djvu/28

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
20

solo risanò in quel punto Domenica, ma inoltre alla vista di tutti, per intercessione di lei, ricuperarono la favella i muti, l’udito i sordi, la vista i ciechi, la sanità gli infermi; onde fu poi scritto, al riferir dei Fiammeni, a lato del provvisorio Altare: Caeci vident, Claudi ambulant, Surdi audiunt, Muti loquuntur; e perciò stesso fu dipinta sul muro rilevato dell’Altare suddetto la seguente Iscrizione, che ancor si conserva nel Santuario, e della quale si parlerà nel §. VIII. del presente Capitolo.


1511. SI IN QVESTO LOCO PARI’ LA VERGINE MARIA ET SI LASO CHE OGNE FIDEL CISTIANO DOVESE FESTAR DA PO VESPERO EL SABATO E POI SIA FATO DE MOLTI MIRACHOLI RESANATI ORBI E MVTI ET MOLTI ALTRI GRANDI INFERMITA E OGNI MALI.

1511. ADI 11 MAGIO


In tale fortunata circostanza celebrò la Messa solenne il Sig. Canonico Vice-Pre-