Pagina:Memorie storiche del Santuario di Castelleone.djvu/31

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

23

tinuamente Maria delle celesti sue Visite, e pregandola a continuare sopra di lei, e di tutto il Popolo, la materna sua predilezione.


§. VII.

Morte di Domenica.


Al compiersi del nono anno dopo le prodigiose Apparizioni di Maria, cioè nel Maggio dell’anno 1520, giunta Domenica all’età di 59 anni, fu sorpresa da una febbre violentissima, cui sopportò sempre con cristiana rassegnazione, e con ispirito di penitenza; e ricevuti con edificazione di tutti gli astanti i Sacramenti di Penitenza, Eucaristia, ed Estrema Unzione, replicando i più dolci colloquj a Dio, ed a Maria, con animo tranquillo, con fronte serena, e con una morte invidiabile, spirò l’anima beata nella notte precedente il giorno 2 di Giugno.

La Magnifica Comunità delegò all’istante i due Ragionieri Tommaso Trussi, e Battista Pilo, perchè a spese pubbliche