Pagina:Memorie storiche della città e del territorio di Trento - parte prima.djvu/15

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
4 memorie storiche della città

flumen, e Frontino1 più specificamente esprime in saltu tridentino.

Gli avanzi di que’ Cimbri, che scapparono alla strage universale nella sconfitta data loro da Mario, si rifuggirono ne’ vicini monti. Alcuni luoghi ancor vi sono tra i confini del Veronese, Vicentino, e Trentino, dove si parla il proprio ed antico idioma teutonico, prova assai chiara, che coteste generazioni discesero da quei tedeschi chiamati Cimbri, che dopo la sconfitta suddetta ottennero di campare la vita in quelle montagne. Il luogo sopra Trento chiamato Cembra in latino Cimbria, tuttochè oggidì sia una nobile terra, e non vi si parli che il dialetto comune italiano, pure dal nome, che ancor conserva, sembra essere stata anticamente una colonia di quegli antichi Cimbri. Il linguaggio cimbrico o teutonico parlasi ancora in quelle montagne del Perginese, i cui abitanti vengono chiamati Mocheni, e che ogni ragione ci porta a credere, che sieno pure i discendenti dell’antica gente Cimbrica.

È celebre tra le guerre, che narransi nella storia romana, la guerra Retica. I Reti seguendo il costume de’ popoli barbari di quei tempi scendevano sovente nella vicina Gallia, e nell’Italia a farvi de’ depredamenti e saccheggi, ed infestavano pure que’ Romani, che viaggiando per le lor terre passavano. Essi erano stati più volte respinti e sconfitti dalle

  1. Stratagem. lib. 4. cap. 1 §. 3.