Pagina:Memorie storiche su la vita gli studj e le opere di Lionardo da Vinci.djvu/100

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

DI LIONARDO DA VINCI. 89

Anghiari in Toscana: abbiamo molti abbozzi di cavalli1 in diverse positure, che di quel gran lavoro sembrano studj; e sebbene siasi smarrito l'intero cartone, pure si è serbato il disegno almeno d'una parte di esso, in cui veggonsi alcuni cavalieri combattere per uno stendardo; il qual disegno fu pubblicato nell'Etruria Pittrice2; e la stessa zuffa incise Edelinch, su disegno però che vuolsi essere stato ridotto e contraffatto da Rubens. Dal ragguaglio della battaglia scritto dal Vinci, diffuso e minuto, e a gran quadro adattato più che non cel danno gli storici3, scorgiamo come Lionardo ben s'informasse d'ogni circostanza, talor anche immaginaria ma verosimile qual è l'apparizione di san Pietro, prima d'effigiarsene in mente la composizione. Narrasi che la fama di questo cartone abbia attirato a Firenze il gran Raffaello, che lavorava allora nella libreria del duomo di Siena, ed abbia questi da Lio-

    in fuga verso il borgo; e quì si fece una grande strage d'uomini, nè si salvarono se non i primi che fuggirono o si nascosero. Durò il fatto d'arme fino al tramontar del sole, e'l Patriarca attese a ritirare le genti, e seppellire i morti, e ne fece un trofeo.

  1. Vedi le Tavole xxxv, xxxvi, xxxvii, e xiii pubblicate dal Gerli.
  2. Tom. i. Tav. xxix.
  3. Vedi Macchiavelli Istor. Fior. Lib. v. Corio. Istor. Milan. Parte v. Poggio. Vita di Niccolò Piccinino. Ven. presso Ziletti 1571. Ivi leggesi che il Picinino medesimo attribuì la sua disfatta a san Pietro.