Pagina:Memorie storiche su la vita gli studj e le opere di Lionardo da Vinci.djvu/167

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
156 MEMORIE STORICHE

Andrea SalainoMarco OggionoGiannantonio BeltraffioCesare da Sesto ― Pietro Ricci detto Gianpedrino ― Lorenzo Lotto ― Nicola Appiano ― Bernardino FaxoloBernazzano ― Fanfoia (Forse Soviano rammentato dal P. Resta) ― Galeazzo ― Jachomo. Bernardino Luino non fu propriamente suo scolare, ma sipinse sui suoi principj, molto studiollo, e n'ebbe de'disegni e de'cartoni che eccellentemente colorì, dando alle figure grazia e morbidezza maggiore di quella che data non gli avrebbe Lionardo istesso. Ciò ben vide l'immortale Fondator nostro che in una tavola del Luino da lui comperata a gran prezzo (quam satis magno auri pondere emimus) osservò che il disegno veramente squisito era opera di Lionardo; ma il Luino ciò che dargli poteva di bellezza e di pregio aggiunto v'aveva, cioè una certa soavità e pia tenerezza nell'espressione, nelle movenze, e nelle arie di testa. È stata portata a Parigi. Ciò premesso, ecco l'indicazione delle Tavole.

Nella galleria della nostra biblioteca, ch'era il Museo del card. Fondatore della medesima, non abbiamo più tutto quello che avevamo; ma ci resta ancora il ritratto d'un dottore di cui s'ignora il nome; quello della duchessa Beatrice, e forse quello pure del duca Massimiliano di cui parlossi alla pag. 111; e di cui un altro ve n'ha nella galleria Melzi. Oltre questi ri-