Pagina:Memorie storiche su la vita gli studj e le opere di Lionardo da Vinci.djvu/30

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

DI LIONARDO DA VINCI. 19

delle quali avrò in seguito occasione di ragionare.

V. Cosa importante nella storia del Vinci è il fissar l'epoca di questo scritto, e quindi della sua venuta a Milano; intorno alla quale, poichè vide tutti gli scrittori aver preso abbaglio, delle giudiziose ricerche fece il nostro Oltrocchi. Vasari, e con lui tutti quasi i biografi vogliono che Lionardo venisse a Milano nel 1494; ma noi sappiamo da Vasari istesso1 che Lorenzo de' Medici mandò a Lodovico il Moro l'architetto Giuliano da San Gallo; che questi quì visse e conversò con Lionardo, quindi tornò a Firenzze, e di là portossi a Prato, ove, mentre attendeva all'edificazione di quella cattedrale, intese con acerbo dolore la morte di Lorenzo. Or questo Principe morì nel 1492: dunque assai prima di quest'anno Giuliano quì venne e vi trovò Lionardo, a cui, dice il Vasari, diè de' buoni consigli intorno alla statua equestre, di cui era occupato.

L'altrui trascuratezza ha fatto passare nelle mani d'un mio colto amico un libro di spese della fabbrica nel nostro duomo, in cui non poche notizie trovansi relative alle Belle Arti sul finire del secolo xv. Alla pag. 107 leggesi:

  1. Vita di Giuliano da San Gallo.