Pagina:Memorie storiche su la vita gli studj e le opere di Lionardo da Vinci.djvu/67

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
56 MEMORIE STORICHE

parte in tutti que'lavori di arti del disegno e di meccanica. Certo è, ch'egli non fu dimenticato, poichè in tal occasione il duca ordinogli una tavola rappresentante la natività di nostra Signora, ch'egli dipinse e fu all'imperatore mandata in dono1. Essa trovasi tuttavia nel gabinetto imperiale a Vienna.

  1. Vasari. Vita di Leonardo da Vinci. Circa questi tempi dev'essere stata scritta una lettera, di cui trovasi la minuta o la copia al fol. 316 del codice atlantico, di mano di Lionardo e a caratteri rovesci, ma contenente cose, ch'egli non avrebbe dovuto scrivere. Si avvisano in questa i Fabbricieri d'una città, che dagli antecedenti può sospettarsi essere Piacenza; di passo e di concorso d'innumerevoli forastieri, ove doveva allogarsi una magna opera per onore di Dio, e degli uomini; e si dice che loro tornerebbe in grandissimo disonore, e lunghissima infamia, se prestassino fede a qualcuno per le sue fruppe o per favore che di quà gli sia dato. Dicesi che di quelli che pretendono far tal opera chi è maestro di boccali, chi di corazze, chi campanaro, alcunoo sonagliere, e persino bombardiere; e fra questi un certo Delsignore s'è vantato d'esser compare di Mess. Ambrogio Ferrere (appaltatore delle gabelle ducali) da cui ha buone promessioni; e ove ciò non basti monterà a cavallo e impetrerà tali lettere per cui l'opera a lui non sia denegata.... Aprite gli occhi, soggiunge: da cotesta terra non trarrete se non opere di vili e grossi magisteri. Credetelo a me, conchiude, salvo Lionardo fiorentino che f il cavallo del duca Francesco di bronzo che non ne bisogna far conto perchè ha che fare il tempo di vita sua,e dubito che per essere sì grand'opera non la finirà mai ec. Potea Lionardo scrivere in questi termini degli altri, e di se stesso? E poichè scritto è il foglio di sua mano dobbiamo argomentare che copiasse una lettera altrui a se onorifica, se non che non sembrano consentanee al suo pensamento le ultime parole.