Pagina:Milani - Risposta a Cattaneo, 1841.djvu/202

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


lx

LX

pagamento tosto che alla fine della settimana il convegno avrà ottenuta 1’ approvazione dell’ingegnere in capo. Pagare quanto occorre, come pali per picchetti, ec. Bisogna che gli ingegneri operatori abbiano sempre presente, che la loro condotta cortese e gentile verso i proprietar) dei fondi attraversati dalla livellazione, e quindi dalla strada, ed i loro discorsi sulla incontrastabile utilità di simili opere, sui vantaggi che i fondi divisi o vicini ne colgono per tutto ove furono costruite, possono spargere molte sane idee, vincere molti prcgiudizj dannosi a chi li ha ed agli altri, guadagnare alla società 1’ affezione di non pochi proprietarii, e liberarla, se non da qualche impedimento, almeno da qualche molestia.

40.° L’ abilità, la diligenza, V attività dimostrata dagli ingegneri operatori e dagli assistenti in queste prime operazioni radicali, indispensabili alla compilazione del progetto sommario, sarà per essi e verso alla società un titolo onde essere preferiti nelle più lunghe operazioni d’ arte occorrenti per estendere i progetti di dettaglio, per dirigere 1’ esecuzione delle opere, ed anche negli impieghi stabili che potessero occorrere nelle mansioni loro ad amministrazione generale attivata. La società domanda ed esige da tutti onore ed amore dell’opera, e promette e manterrà a tutti giustizia.

44.° Una copia del presente regolamento sottoscritto dall’ ingegnere in capo e dall’ ingegnere operatore od assistente che ne accetta le condizioni, sarà prova degli impegni e dei patti reciproci stabiliti tra la società della strada a guide di ferro da Venezia a Milano e l’ ingegnere ed assistente sottoscritto.

Verona, 9 agosto 1837.

Ij ingegnere in capo Firmato MILANI.

N. 237.

CIRCOLARE.

Verona, 11 dicembre 18B7.

L’ ingegnere in capo per la strada a guide di ferro da Venezia a Milano.

Al signore

Colla presente circolare derogo alla disposizione contenuta nell’ art. 25°, del regolamento 9 agosto 1837.

I profili di livellazione saranno estesi con iscale del rapporto seguente!

Di uno a mille per le distanze, di uno a duecento per le altezze.

Sarà utile che ciascun ingegnere riunisca la presente circolare al regolamento succitato, onde non gli avvenga di dimenticarla.

//’ ingegnere in capo Firmato MILANI. Google