Pagina:Milani - Risposta a Cattaneo, 1841.djvu/219

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search



lxxvii

Con questi macchinisti costruttori fare un contratto a tempo, ma non lungo, onde poter mutarli se mal s’ indovinasse.

Prepararsi due macchinisti costruttori aggiunti, tali da poter divenire in seguito macchinisti direttori. - Prepararseli italiani, tratti dalla classe degli ingegneri e tra gli ingegneri di quelli che han servito V impresa.

Italiani, perchè abbiano radice nel paese ed amor del paese, per procurare alla patria nostra una industria nuova, per allargarvi le teoriche e le pratiche meccaniche.

Della classe degli ingegneri, perchè gli abili ingegneri italiani hanno un’ istruzione teorica che agevola non solo 1’ intelligenza di ogni macchina, ma rende anche facile la pratica necessaria per costruirle; -perchè il meglio nelle macchine e nelle strade di ferro si otterrà quando tutte le idee relative alle strade di ferro ed alle macchine saranno raccolte in una mente sola; perchè gli ingegneri macchinisti e gli ingegneri direttori delle stazioni, avendo un’ istruzione primitiva comune, potranno intendersi più facilmente e più prontamente tra loro.

I due macchinisti direttori aggiunti si occuperanno, sotto la direzione dei macchinisti direttori, della riparazione e costruzione delle macchine, e dovranno poi essere abili guidatori, ed istruire tutti gli uomini che la società fosse per istipendiare ad uso di guidatori.

Questi uomini guidatori saranno presi tra i fabbri-ferrai già impiegati nelle officiai della società.

Ma per ottenere i due macchinisti costruttori aggiunti, ed ottenerli nel modo suddetto, occorre che la Direzione si compiaccia di autorizzare l’ ingegnere in capo a sceglierli tra gli ingegneri dell’ufficio tecnico; ad indagare se sono disposti ad accettare, e patteggiare sul modo, sul tempo; ad inviarli, dietro permesso della Direzione, in Inghilterra, o meglio nel Belgio, ad una qualche grande fabbrica di macchine a vapore.

Onde secondare tutto ciò e trarne le più utili conseguenze, pare, a mio parere subordinato, esser utile che la Direzione si ponga il più presto possibile:

a) ad indagare e stipulare, salvo la concessione del privilegio, per le morse, guide \ chiodi, cunei, ferramenta per 60 carri pel trasporto di terra, eccentriche, piatteforme;

b) ad indagare e stipulare, salvo la visita dell’ ingegnere in capo, se si può, per otto macchine locomotive, per otto tendersi in Inghilterra, nel Belgio e in Germania, per quattro veicoli d’ ogni genere;

c) a scegliere i due macchinisti, e vedere a quali condizioni sarebbero per accettare;

d) ad autorizzare V ingegnere in capo per la scelta, pel contratto, per 1’ invio di due macchinisti aggiunti, e muover pratiche per ottenere il loro collocamento in un grande stabilimento di macchine.

Le pratiche necessarie all’acquisto dei terreni possonsi, a mio parere, incominciare immediatamente dopo la concessione del privilegio, e parmi che un utile modo di procedervi sarebbe il seguente:

dividere i terreni e le case da acquistarsi per comune; col mezzo dei regi Commissari distrettuali invitare, per un dato giorno, gli interessati ad intervenire sul loro terreno;

ivi la Direzione od un suo rappresentante, P ingegnere direttore della sezione, quello che ha compiute le stime, tentano un componimento amichevole col proprietario; se ha luogo, se si può pagar cautamente subito, non occorre alcuna altra pratica;

se ha luogo, ma non si può pagare cautamente subito, si può, onde avere il diritto di occupare immediatamente la cosa, proporre al proprietario di farsi la società depositaria del valore, obbligandosi di pagare a lui il frutto fino a cauzioni approvate; Google