Pagina:Milani - Risposta a Cattaneo, 1841.djvu/253

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search



cxi

AlP articolo 4.° io ho assunto di creare e di estendere il progetto per la costruzione a rota j e di ferro della strada da Venezia a Milano, e di avere la suprema direzione delP esecuzione, approvato che ne sia il progetto.

Questa approvazione è ormai avvenuta, come risulta dall’ I. R. risoluzione del 7 aprile 4840, e tanto fu compiuto il progetto costituente la prima parte del mio lavoro, e ne fu anche riconosciuta la superiore approvazione, quanto che col rispettato foglio 4 giugno 4840 mi venne da cotesta rispettabile Direzione accordato il premio promessomi dall’ articolo 42 del contratto, che così si esprime.

u Oltre il detto emolumento, la Direzione trova giusto di accordare ed accorda al » signor ingegnere Milani ora per allora che sia compiuto il progetto e riportatane dal » governo la approvazione, un premio condegno ».

Queste circostanze dimostrano intanto quanto siano incompetenti le richieste di compimento di progetto contenute nelP ultimo foglio 5 agosto di cotesta rispettabile Direzione!

ma debbo ora occuparmi di un oggetto più interessante, e deggio appunto farle conoscere, che la sospensione degli ulteriori lavori da me protestata colla lettera del 34 luglio 4840, non fu altrimenti conseguente da un mio partkolar modo di sentire, ma sibbene dai patti della convenzione, che obbligano indistintamente e l’ individuo e la società.

Per questi patti due cose io deggio fare, cioè:

I. Creazione del progetto, e questa fu ormai compiuta ed approvata dalla Sovrana autorità.

II. Suprema direzione della esecuzione del progetto medesimo - e questo è P oggetto che resta appunto e a cominciarsi ed a consumarsi.

In questa analisi si comincia a travedere che io ho locato alla società la mia opera per un determinato lavoro, e che non ho altrimenti obbligato verso di lei i miei servigi.

Per lo stesso lavoro poi, pel quale ho locato la mia opera, il mio obbligo nella parte della suprema direzione è limitato:

4.° a prestarla sopra il progetto mio, e non sopra progetti altrui)

2.° a prestarla sopra Popera intiera, non già sopra parte dell’opera medesima.

Questa verità rifulge dalla semplice lettura del mio contratto ) ma se abbisognar potessero illustrazioni sopra ciò che è fregiato di tanta evidenza, si avrebbero pur queste negli atti che precedettero il contratto medesimo.

Il carteggio, che si dimette sotto Allegati A, B, C,D,E,F, G, H, dimostra che la Commissione fondatrice, dopo che mi aveva proposto, e che io aveva accettato P intiero progetto e P intiera direzione della strada da Venezia a Milano, mostrava in seguito di voler ridurre al suolo veneto le mie incombenze, che io mi sono a ciò espressamente opposto, e che ho accondisceso a devenire alla locazione della mia opera sulla fede precisa e sull’offerta precisa (Allegati EE, FF), e non altrimenti, che io solo avrei fatto il progetto intiero - che di questo solo progetto, e non d’ altri, avrei sostenuta la direzione suprema - e sempre per tutta P integrità stradale.

Queste premesse sono animatrici del mio contratto, e in que’ vocaboli di creazione di progetto della strada da Venezia a Milano, e di suprema direzione delP esecuzione del medesimo si rinviene appunto il risultato di quelle trattative epistolari che emergono dagli allegati.

I predetti argomenti servono a far conoscere ebe le deliberazioni prese dalP adunanza generale degli azionisti nel giorno 30 luglio p.° p.° sono precisamente contrarie, anzi attentatone ai patti del contratto locativo, e che quindi nessuno stato far potevano in mio Google