Pagina:Naunia descritta viaggiatore.djvu/29

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Livo e quelli della valle di Rumo presentano colle nude cime de’ sovrastanti monti che ti pajono altrettante piramidi, e colle valli formate dal Bernès e dal Pescara uno spettacolo di grata sorpresa, e certo non lasceranno pentito il viaggiatore di avere impiegato in questa digressione due ore. Nella valle di Rumo nacque l’illustre Gesuita Filippo Bonanni autore di alcune opere assai lodate. Avendo egli cessato di vivere in Roma, ove passò gran parte degli anni suoi, si scrisse che fu romano, confondendo anche forse Rumo con Roma; il vero però è che ebbe i suoi natali in Rumo, dove la famiglia Bonanni sussiste anche di presente. Rìtornato a Cles, debbe il curioso recarsi a Rallo, piccola villa che può andare gloriosa di essere stata culla a più uomini distinti, come i Cristani, i Guarienti, i Busetti. De’ primi il barone Giannandrea Cristani canonico di Salisburgo scrisse un’util operetta ad ammaestramento de’ contadini. Cristo-