Pagina:Neera - L'amuleto.djvu/177

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
172 l'amuleto


che si trova agli estremi e pensai di entrare a salutarvi perchè chi sa quando potrò tornare.

— Vi ringrazio, ma vi prego non datevi pena per me.

— Le donne sono spesso puntigliose...

Interruppi tranquillamente:

— Non credo di avervi mai dato motivo di pensar questo. In ogni modo sappiate che vi giudico assoluto padrone del vostro tempo.

Egli non rispose. Dominato da una eccitazione nervosa seguì il corso dei propri pensieri a voce alta dicendo:

— Fanno veramente pietà.

Vidi che era molto impressionato dalla malattia della sua vicina e gliene chiesi notizie.

— Vi preme dunque di saperle? Credevo che non aveste simpatia per loro.

— Io non le conosco e non le giudico. So che vi sono care e tanto basta per interessarmi ai loro dolori.

Mi guardò intensamente per la durata di un secondo; abbassando poi gli