Pagina:NicodemusTessin dy dagbok 1688.djvu/106

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Dell'Architettura, delle vite et opere di varii Architetti.


Antonio da Sangallo Architettore Fiorentino, discepolo di Bramante da Urbino, ha fabricato in Roma S.ta Maria di Loreto, come anche a S. Pietro in Compagnia di Rafaele da Urbino, fece il Pozzo in Orvieto con due scale alma che lodatissime, fece anche fare il modello di St. Pietro per mano di Antonio Labacco suo creato di legname lungo pal.mi 35 largo 26, alto pal.mi 20 1/2 si trova nella Capella maggiore di St. Pietro ha costato Sc. 4184, morì 1647 1546. il suo epitafio è in St. Pietro vicino alla Capella di Papa Sisto, ove fù sepolto con pompa e lasciò suo haver alla compagnia della misericordia de Fiorentini in Roma, con carico, che li huomini di quella facessero stampare un suo libro d'osservazioni sovra Vitruvio, il quale non è mai venuto in luce, viveria nel tempo di Michaele Angelo Buonaruota.