Pagina:Nicolò Toneatti - Guida del viaggiatore per la città e per li dintorni di Trento, 1837.djvu/59

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

57


via, che denominasi S. Bernardino vecchio, dalla quale discendendo si arriva novellamente in Fiera. Lungo questa via a sinistra esistono il filatojo Bortolazzi, e varj mulini dal grano, ed a destra la vasta filanda Ciani con annesso ben diretto giardino.

Da Fiera prendendo la direzione di sud a nord si giunge sempre fra platani alla chiesa di Maria addolorata con unito ritiro delle figlie della carità, (eretto nel 1828) presso la quale angusta, e cattiva via si apre, denominata ai mulini dai varj mulini, che vi sono sul canale, il quale di poi entrando in città somministra l’acqua ai varj piccoli canali delle contrade di questa, la quale invia alla chiesa di S. Bernardino con contiguo convento de’ Riformati, (eretto l’istituto in Trento nel 1452, ed in questo luogo trasportato nel 1694), posta su d’un colle, alla quale si ascende per una strada scavata nella rupe, sufficientemente comoda, fornita di una bella, e romantica impiantaggione di annosi loti. Presso la chiesa si gode una bella vista, dominando il corso del Fersina. Entrando nel convento, e