Pagina:Notizie del bello, dell'antico, e del curioso della città di Napoli.djvu/308

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 308 —

cioè sette Preti prebendati, otto semplici, sette Diaconi, e otto suddiaconi, i quali vestono nelle funzioni all’uso de’ canonici di S. Pietro, con le loro cappe concistoriali; ed hanno l’uso della mitra, quando celebra l’Arcivescovo.

In quattro mesi dell’anno vacando canonicati semplici, per privilegio, ha il Capitolo la simultanea con l’Arcivescovo nell’elezione delli nuovi Canonici; come da tempo immemorabile ne sta in possesso.

    il comune mantiene a sue spese una compagnia di Pompieri, che conta quindici squadre, ha militar veste e disciplina, un’ampia caserma con macchine e ordigni opportuni all’ufficio che presta, e più posti di guardia in varii sili della città.

    POPOLAZIONE DELLA CITTA’ DI NAPOLI

         Secondo l’ultimo censo, la popolazione della Capitale era di
                                 416,409 individui
           cioè maschi 204,010
                femmine 212,489
               ripartiti in 84,229 famiglie
            Aggiungendo alla detta popolazione i forestieri e i provinciali di passaggio, la guarnigione, i detenuti giudicati e giudicabili, come anche i condannati a’ ferri, la cifra totale della popolazione somma a 456,499.
         L’estensione della città è di miglia quadrate 7 e canne quadrate legali 395,189.
    cioè canne quadrate legali 38,251,890.
         Il territorio rurale è di miglia quadrate 5 e canne quadrate legali 392,439.
         Quindi il fabbricato della città occupa 2 miglia quadrate, e canne legali 2749.
         La popolazione relativa per ogni miglio quadrato è di circa 57,078 individui.
         La città è divisa in 12 quartieri.