Pagina:Panegirico a Trajano.djvu/86

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

DI PLINIO A TRAJANO. 85

avvedendosi di aver perduto nell’esser vinte da Roma, che la loro barbarie; tanto più diverranno romane, quanto all’ombra di migliori leggi, più ricche, secure, e libere diverranno. A difender se stesse dalle invasioni dei nemici, basteranno i loro popoli, con disciplina romana, da roman capitano condotti; a non mai ribellarsi da Roma, basterà loro la perpetua certezza di non essere da ribaldi, avari, ed assoluti ministri predate, oppresse, e sconvolte. Ma, se all’arbitrario potere di un re le avranno sottratte le romane armi, tanto più lieve sarà, di serve divenute compagne, nell’ordine, nella fede, nella felicità mantenerle. Nella Italia intera non miro oramai nè l’ombra pure di un soldato; i cittadini vi moltiplicano in folla; e se Roma ha nemici, soldati son tutti, e la salvano;