Pagina:Panegirico a Trajano.djvu/99

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
100 PARIGI SBASTIGLIATO.
IV.


Loco è in Parigi che in Inferno avria
     Pregio più assai: detto è bastiglia; e dirsi
     Me’ dovria Malebolge.
     Ampia profonda fossa, ond’è ogni via
     95Intercetta all’entrar come al fuggirsi,
     Per ciascun lato il volge.
     Quadro-turrita in mezzo erge la ria
     Fronte una rocca di squallor dipinta:
     Atro-bigio è il gran masso. Alta corona
     100D’empio bronzo che tuona,
     Infra gli orridi merli al capo ha cinta:
     Del piè sotterra s’incaverna il fondo
     Più giù che il fosso, in parte ove non suona
     Raggio più omai dell’abitato mondo:
     105Dalle esterne sue parti,
     Fenestre no, ma taciti forami,
     Radi nel sasso ed arti,
     Barlume danno a quelle stanze infami.