Pagina:Piccole storie del mondo grande - Alfredo Panzini - 1901.djvu/162

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
150 nella terra dei santi e dei poeti



*



La valle fonda entro cui scorre il fiume, era già piena d'ombre e il grazioso passeggio e il giardino ombrato che precedono la città di Tolentino ci invitarono a fermarci lì.

Alcuni placidi e garruli uomini, di compiuta età, sedevano sul muricciolo e ci accolsero cortesemente come si accoglie nunzio che veloce viene in luogo romito da terra lontana. Parlavano gaiamente di cose passate e ricostruivano al vivo la presa di Ancona, la venuta di Fanti e Cialdini: Lamoricière, Pimodan: che era una ricostruzione della loro vita.

- La battaglia di Castelfidardo avrebbe dovuto succedere qui, ma noi si era stanchi e Cialdini non ci potè più tirare avanti. E sapete dove dovea succedere? Proprio qui vicino al castello dell'Arancia: non l'avete visto, a cinque miglia di qui, quel castello? - così diceva l'uno e l'altro di quei vecchi.

- Quel castello grande in quel prato, vicino al Chienti?

- Sì, quello!

- E sapete, è vero, - disse uno, - che lì ci fu del 1815 per tre giorni la battaglia tra il