Pagina:Poems of Mr. John Milton, Both English and Latin, Compos'd at several times.djvu/64

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

(48)

Mentre un caldo vapor (ne sentì pria)
     Da quel lato si spinge ove mi duole,
     Che forse amanti nelle lor parole
     8Chiaman sospir; io non so che si sia:
Parte rinchiusa, e turbida si cela
     Scosso mi il petto, e poi n’uscendo poco
     11Quivi d’attorno o s’agghiaccia, o s’ingiela;
Ma quanto a gli occhi giunge a trovar loco
     Tutte le notti a me suol far piovose
     14Finche mia Alba rivien colma di rose.


VI.

Giovane piano, e semplicetto amante
     Poi che fuggir me stesso in dubbio sono,
     Madonna a voi del mio cuor l’humil dono
     4Farò divoto; io certo a prove tante
L’hebbi fedele, intrepido, costante,
     De pensieri leggiadro, accorto, e buono;
     Quando rugge il gran mondo, e scocca il tuono,
     8S’arma di se, e d’intero diamante,
Tanto del forse, e d’invidia sicuro,
     Di timori, e speranze al popol use
     11Quanto d’ingegno, e d’alto valor vago,
E di cetra sonora, e delle muse:
     Sol troverete in tal parte men duro
     14Ove Amor mise l’insanabil ago.