Pagina:Poesie (Carducci).djvu/1013

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

rime e ritmi 987



III.


Ecco, e tra i palchi onde l’oligarchia
Sputa in platea, Venezia, ecco da questo
Povero allegro venturier modesto
4A te la scena popolar si cria.

La commedia de l’arte si dormia
Ebra vecchiarda; ed ei con un suo gesto
Le spiccò su dal fianco disonesto
8La giovinetta verità giulía.

Poi tra i Baffi accosciati ne’ bordelli
Ed i Farsetti lividi al leggio
11Da le gondole trasse e da’ campielli

La sanità plebea.... Tutto vanío
Come un stormo di migranti augelli
14Senza gloria né pan. Venezia, addio!