Vai al contenuto

Pagina:Poesie di Giovanni Berchet.djvu/136

Da Wikisource.

— 136 —


Han sepolto Manin lontano tanto,
E abbiamo a San Michele il campo santo!

Perchè un vascel, mia gondola, non sei?
Perchè ha solo il suo remo il gondoliero?
Pur di menarti in Francia il core avrei,
Ma è sempre sulla torre il giallo e il nero;
Ma alfin tu, o giallo e nero, andar ten dei,
E avrà Manin la fossa in cimitero:
Quando noi qui Manin verremo a porre,
Staranno i tre colori in sulla torre.

Han sepolto Manin lontano tanto,
E abbiamo a San Michele il campo santo!

L. Mercantini


IL BUON CAPO D’ANNO

DEL PELLEGRINO ITALIANO

1859


E’ fa dieci anni che mi son partito,
     Mia terra! ch’ha’ sì bello il monte e il mare;
     Ogni anno sopra l’Alpe son salito
     Perchè il buon anno almen ti volea dare;
     Ma ogni anno, appena che l’ho riveduto,
     Mi s’è stretto nel core il mio saluto:
     Sta volta, se il mio cor non mi fa inganno,
     Ti porto, o Italia mia, ’l buon capo d’anno.