Pagina:Polidori - Il Vampiro, Mattiuzzi, 1831.djvu/40

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
36

uscite le esplosioni degli agressori. Lord Rutwen ed Aubrey seguendo il loro esempio, si ritirarono per un istante dietro una girata del monte, ma arrossendo di fuggire un nemico, che con grida insultatrici disfidavali ad avanzarsi, e veggendosi esposti ad un irreparabile eccidio, ove alcuno degli assassini avesse potuto guadagnare il sommo del monte e scendere loro alle spalle, decisero di spingersi avanti in traccia de’ nemici. Ma non appena aveano abbandonato la roccia che li cuopriva, Lord Rutwen colpito nella spalla cadde boccone sul suolo. Aubrey dimentico del proprio pericolo, affrettossi a porgergli soccorso, ma tosto si vide circondato da tutta l’orda degli agressori; mentre le guardie appena videro ferito Lord Rutwen, gettarono le armi, e si arresero a discrezione.

Aubrey vinse colle promesse più generose il furore degli assassini, e gl’indusse a trasferire il suo amico in una vicina capanna. Dopo pattuito il prezzo del riscatto, essi lo liberarono della loro presenza, essendosi limitati soltanto a custodire l’ingresso della capanna fino al ritorno d’uno de’ loro compagni, che, munito d’una credenziale, era stato inviato alla cit-